PROGETTI CONCLUSI

BIELORUSSIA

BIELORUSSIA

PROGETTO DI SOSTEGNO A DISTANZA IN BIELORUSSIA

“MI FAI LA CARTELLA?”
“Slosci mnie portfiel?”

 

Bielorussia

 

IL Contesto

Krasnovolskaia Srednaia Skola è la scuola di Kransnaia Volia, un piccolo villaggio abitato da circa 2.000 persone situato nella regione di Brest - Bielorussia.
La scuola è stata costruita subito dopo la seconda guerra mondiale, originariamente strutturata in un unico piano, nel 1978 è stata ampliata con l’aggiunta di altri due piani, ospitando anche un asilo.
Oggi, la struttura conta 150 alunni di cui circa 45 bambini in età prescolare, provenienti non solo da Kransnaia Volia ma anche dai villaggi vicini: Iasvischia, Zatienok, Shgelosi. 
Il Direttore della Scuola ha segnalato a “Famiglia Insieme “-Onlus- che delle 96 famiglie del Villaggio di Krasnaia Volia, 70 versano in condizioni molto precarie, vivono in case fatiscenti, senza servizi igienici, luce, riscaldamento (in inverno la temperatura arriva fino a 30 gradi sotto zero) , i bambini di queste famiglie non hanno da mangiare, l’unico pasto al giorno è quello dalla mensa scolastica.
Purtroppo i genitori pur nel disperato tentativo di occuparsi dei propri figli, non guadagnano abbastanza per garantire i bisogni primari quali: l’istruzione, cure mediche etc.; a causa di questi problemi i bambini hanno gravi difficoltà a concentrarsi nello studio, in classe sono spesso distratti e chiusi in loro stessi.
I loro insegnanti cercano di seguirli nel tentativo di migliorare almeno il rendimento scolastico e alcuni di loro riescono ad ottenere buoni risultati in materie come: storia, geografia e lingua bielorussa.


Come Chernobyl ha contribuito a peggiorare la situazione

Subito dopo l’esplosione della Centrale Nucleare di Chernobyl nel 1986, il governo dell’Unione Sovietica propose anche agli abitanti del villaggio di Krasnaia Volia il trasferimento in blocco in una zona meno contaminata dalle radiazioni.
Molti abitanti sono andati via, altri invece hanno scelto di rimanere.
Il terreno che circondava la scuola, interamente contaminato dalle radiazioni, successivamente fu ricoperto da una pavimentazione di asfalto per limitare i danni già provocati dalla terribile esplosione.
Malgrado questo, l’unica certezza è che i bambini non avranno più la possibilità di giocare correndo in mezzo a prati e fiori.
Dall’esplosione di Chernobyl le condizioni di salute della popolazione continuano a peggiorare, i bambini sono quelli che pagano le conseguenze maggiori, almeno due volte l’anno devono sottoporsi a controlli medici specifici, infatti le malattie “ ereditate” dal disastro nucleare sono il cancro alla tiroide, ai polmoni, leucemie, gravi danni al sistema cardiovascolare, nervoso e gastrico.
Quelli che si ammalano, difficilmente ricevono cure adeguate per la carenza di strutture ospedaliere, per la maggior parte concentrate a Minsk, la capitale della Bielorussia lontana circa 300 km dal villaggio.

 

Il Progetto

Per il 2007 è stato chiesto l’acquisto di un computer, materiale didattico e libri e dizionari per l’ampliamento della biblioteca scolastica, il rifacimento dei corridoi e la mensa.

Migliorando la struttura scolastica, si è garantito a tutti i bambini e ragazzi di poter aver accesso allo studio, migliorato l’efficacia del percorso formativo ed educativo per degli studenti, usufruito di almeno un pasto caldo al giorno alla mensa della scuola.

 

Obiettivi realizzati:

 

E’ stata incrementata la potenzialità della struttura scolastica contribuendo anche al miglioramento delle condizioni fisiche dei bambini e ragazzi attraverso un’adeguata educazione alimentare

E’ stata migliorata la qualità e l’efficacia delle attività didattiche in favore dei 150 studenti valorizzando le loro naturali inclinazioni, offrendo occasioni di socializzazione e recupero dell’autostima attraverso l’incoraggiamento dei progressi dell’apprendimento

 

ScuolaScuola

 

ScuolaScuola

Date

22 January 2015

Tags

Responsive

FAMIGLIA INSIEME Società Cooperativa Sociale - Onlus
Sede Legale: Via Federico Ozanam, 23 – 00152 Roma (RM) - Sede Operativa: Via Prospero Alpino, 69 – 00154 Roma (RM)
Contatti: Tel./Fax (+39) 06 77203769 - E-mail: info@famigliainsieme.org – PEC: famigliainsieme@pec.it 
P. IVA/C.F. 08278441004 – Iscrizione Albo Società Cooperative n. A 175573 - Registro Imprese di Roma REA 1085894 - Capitale Sociale € xxxxxxx i.v.

Dona Ora: IT49H0326803205052869790170 Codice Destinatario (SDI) T04ZHR3

15 November 2019
09 October 2019

Search